homepage organi commissioni albo tirocinanti normativa documenti ufficiali formazione protocolli d'intesa modulistica link utili contatti
NOTIZIE DALL'ORDINE
REVISIONE DEGLI ENTI LOCALI
MANIFESTAZIONE DI INTERESSE
FORMAZIONE PROFESSIONALE
Regolamenti
Privacy policy
rassegna stampa novità fiscali scadenze fiscali
Le violazioni sullo spesometro non sempre sono ‘errori formali’
Dario Deotto - Il Sole 24 Ore - pag. 25
L’Agenzia delle Entrate, con la circolare 11/E di ieri, fornisce la sua interpretazione sulla sanatoria delle irregolarità formali. Sanatoria che si perfeziona con il pagamento di 200 euro per periodo d’imposta e con la rimozione dell’errore o dell’omissione. Il documento, tuttavia, interviene per distinguere ciò che risulta violazione formale e ciò che risulta violazione sostanziale. Si afferma che le omissioni e le irregolarità relative allo spesometro e alla comunicazione di sintesi delle liquidazioni periodiche risultano sanabili. Tuttavia si afferma che ‘tale violazione può essere definita solo quando l’imposta risulta assolta e non anche quando la violazione ha avuto effetti sulla determinazione e sul pagamento dell’imposta’. Il documento considera violazioni sostanziali e, pertanto, escluse dalla sanatoria, l’omessa presentazione del modello F24 a saldo zero e l’omessa presentazione dei modelli per la comunicazione degli studi di settore. (Ved. Anche Italia Oggi: ‘Sanatoria in agrodolce’ – pag. 29)
| © Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Tempio Pausania | codice fiscale: 91036530904 | site by metaping | admin |
rassegna stampa